Nato a Torino nel 1956 dove vive e lavora.
Architetto e artista versatile, ha tenuto personali a Torino, Lugano, Chieri, Mondovì, Milano, Carigna-no, Gallarate, Alassio, Seravezza e in collettive in Germania e in Giappone, ma soprattutto in Italia, alcune delle quali in Toscana: Camaiore, Firenze, Massa, Capraia Fiorentina, Pietrasanta, San Vincenzo, Viareggio. Autore di copertine per diverse pubblicazioni, ha illustrato con quasi cento grafiche e dipinti il volume di Lodovico Gierut Lavorare il Marmo. Arte e Artigianato Industria, edito dall’Archivio del Comi- tato Gierut di Marina di Pietrasanta, sorto per ricordare la figura della poetessa e artista Marta Gierut che Alberto Bongini a conosciuto e ritratto. Si citano in estrema sintesi mostre di gruppo (con conte-stuale volume) alle quali, sempre in Toscana, ha partecipato: Segni del dolore. La dimensione sacra della sofferenzaLa spiaggia e il melograno (2007); Astrattismo a Viareggio dal dopoguerra ad oggi nel pano- rama dell’Arte Italiana (2008); Art Festival. Il vino e l’arteVersilia terra di Artisti. La figura umana (2009);Versilia Art Festival. Etichette d’Autore. È inserito nel libro Arte e Grafologia. Oltre il segno: suggestioni, simboli e significati (2009). Presentazioni e recensioni di Lorenzo Barberis, Elisa Bergamino, Silvio Ber-totto, Giuseppe Biasutti, Elena Capone, Lodovico Gierut, Sergio Innocenti, Valentina Leone, Marcella Malfatti, Laura Montabone, Roberto Alfredo Pera, Linda Piardi, Sergio Zanichelli. è stato premiato in concorsi di pittura e grafica e le sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private.

Agosto, 2009 – tecnica mista su carta, cm 70×50
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *