Nato a Modena, dove ha seguito gli studi artistici, morto a Modena nel 2012.
La sua primissima attività lo ha visto dedicarsi all’applicazione di tecniche volte all’optimum della resa formale, caratteristica peculiare di tutta la sua produzione. II suo iter è segnato, infatti, dall’esperienza nell’ambito dell’industria d’avanguardia a cui associa dal 1961 a1 1980, l’insegnamento di discipline artistiche nelle scuole statali. L’esordio nel mondo artistico è segnato dalla presenza nel 1953 alla IV mostra nazionale del disegno e dell’incisione moderna a Reggio Emilia, da quella prima partecipazione si contano oltre 300 mostre fra personali e collettive. Dal 1980 espone con cadenza quasi annuale a Milano città centro della sua formazione artistica. Partecipa per invito a mostre nazionali ed internazionali: nel 1965 a Zurigo presso il Modern art Center; nel 1975 a Timisoara; nel 1980 all’Atkinson Art Gallery di Southport e alla Scuola di Architettura di Liverpool.
Risale al 1979 la personale tenuta alla Woodstock Gallery di Londra.
Nel 1983-1984 partecipa alla Mostra Itinerante degli Artisti Moderni in Germania mentre nel 1995e nel 1996 espone nella Sala Gaudì di Barcellona. Quanto alle partecipazioni italiane, nel 1974 espone a Bologna presso il Museo Civico; nel 1976 a Torino a Palazzo Lascaris (mostra mercato segnalati Bolaffi); nel 1984 alla galleria Il Carpine a Roma; nel 1993 al Museo d’Arte Modena dell’alto mantovano di Gazoldo degli Ippoliti. Tra i numerosi riconoscimenti vanno ricordate le segnalazioni di Bolaffi negli anni 1976 e 1983 e quella recentissima nel catalogo Italia in Giappone – I due Rinascimenti, Tokyo 2002.Poeta del futuribile e innovatore nei contenuti, egli parte dalla già affermata era tecnologica per avallare simboli che vanno oltre il contingente, attingendo ai caratteri di una planetarietà che è unico mo-dello culturale possibile nel futuro dell’uomo. Le sue opere fanno parte di collezioni private e musei in Italia e all’estero.

Archimacchina n. 6, 2006 – olio su tela, cm 50×50
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento