Nata a Reggio Calabria, dove vive e lavora.
Laureata in Lettere moderne, docente di Italiano e Storia nei Licei e negli Istituti Tecnici, ha pubblicato diversi libri di narrativa, poesia e saggistica.
Dopo l’insegnamento approda all’acquerello e alla ceramica che le permettono di manifestare, attra-verso la delicatezza del tratto e la soavità del colore dell’uno e la manipolazione della materia dell’al-tra, la sua interiorità ricca di contenuti, esperienze e partecipazione.
Particolarmente significative le opere in ceramica attraverso la cui raffinata creazione ha spesso rap-presentato oggetti della tradizione calabrese.
Dal 1999 partecipa a collettive di pittura e ceramica organizzando, inoltre, per la Galleria Il Grifo prima, e per conto della Fidapa in seguito, importanti collettive quali Artiste Reggine del 2oo4, la sua perso- nale di ceramica Opus nel 2010 e Giovani in rotta, mentre progetta assieme all’Associazione culturale Libera Accademia mostre e rassegne sulla ceramica moderna e, recentemente, la mostra di pittura sul Risorgimento italiano presso il foyer del Teatro Comunale di Reggio Calabria, che ha suscitato interes-se di pubblico e di critica.
Nel 2005 ha ricevuto il Premio Nazionale Virginia Centurione Bracelli per la prosa, invitata, in seguito a farne parte come componente della giuria e a curare, per diverse edizioni, l’elaborazione della targa attribuita ai premiati.
È presidente dell’associazione di volontariato Arte per la Vita.
Le sue recensioni su artisti calabresi sono trimestralmente pubblicate sulla rivista d’arte e cultura Cala- bria sconosciuta.

I mostaccioli, 2009 – terracotta
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *