Nato a San Benedetto Po (Mantova) nel 1958 dove vive e lavora.
Artista eclettico è tra i protagonisti di grandi eventi d’arte, mostre ed esposizioni particolarmante ri-levanti. Paolo Gianolio, Assessore alla Cultura del Comune di Mantova lo descrive come “difficilmente collocabile nel consueto panorama delle arti poiché ogni tentativo di definire la sua opera risulterebbe riduttivo, che si parli di “arte povera” o di “concettuale” o di “alchimia”, si rischia una lettura margi-nale del suo fare artistico”.
Sinceramente vi è nelle sue opere la volontà di stupire, di dissacrare, forse di irritare ma c’è anche una profondissima poesia talvolta espressa con le sue liriche, più spesso con le immagini, ma sempre per-cepibile e palpabile.
Egli è un assemblatore di idee e di significati e le sue creazione possiedono una bellezza esteriore che deriva loro dall’essere oggetti “amati”, “ricercati”, “scelti”. Boccadoro ha realizzato raffinate istalla- zioni come: Non privarmi del mio odio (Omaggio a Philip Glass)Song from liquid daysThe observer’s book of ship” istallazione di libri d’arte e vasi ermetici presso la Galleria d’Arte Carpi (Modena); Lavoro ad Arte, MU.VI. galleria civica d’Arte contemporanea, Viadana (Mantova); Libri d’Artista, Centro Fiera del Garda, Montichiari (Brescia); Folie a deux in collaborazione con Gianni Bondavalli, Galleria Testoni, San Zeno (Vr).
è autore della raccolta poetica Poeta Rebis, presentata a Mantova, Torino e all’Artefiera di Bologna; del testo Viaggi inchiostrati, letture poetiche sul treno Milano-Mantova a cura della Trenitalia; ha ideato e pubblicato il libro d’arte Codice Boccadoro che tocca elementi di botanica, biologia, architettura e alchimia.
Il rapporto immaginifico dell’uomo con le piante, gli insetti, la natura, ruota intorno alla mente dell’ar-tista creando una sequenza di rara suggestione.

Partirà più tardi per l’universo infinito, 2009 – poesia concreta
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento