Nato a Baragazza (Bologna) nel 1946. Vive e lavora a Firenze.
Iscritto alla facoltà di Fisica, abbandona gli studi per dedicarsi alla pittura ed intraprende un intenso percorso partecipando a mostre ed esposizioni nazionali ed internazionali: 1973 Saloon des Nation, Pa-rigi; 1985 Biblioteca Comunale Castiglione dei Pepoli (Bologna); 1986 Chiesa di San michele, Baragazza; 1990 e 1992 Centro Modigliani, Firenze; 1993 Del Bello Gallery, Toronto; 1994 Caffè storico letterario Giubbe Rosse, Firenze; 1995 Galleria D’Arte Athena, Roma; 2000 Bruden Gallery, New York; 2000 David Hill Gallery,Broadway-New York; 2000 Central South Park Gallery, Broadway – New York; 2001 Palazzo Comunale, Porto San Paolo (Sassari); 2002 Palazzo Rospigliosi Pallavicini al Quirinale, Roma; 2002 Crip-ta della Basilica di Santa Croce, Firenze; 2003 Galleria Glashsus Garagen, Recklinghausen; 2010 Palazzo Acciaiolo, Sacandicci (Firenze); 2010 Centro Culturale Galluzzo, Firenze.
Di lui hanno scritto su molteplici riviste. Elio Succi, per la rivista Praxis 1997-1998, descrive l’opera di Walter Baldi con pregevole commento critico: “Le sue opere pittoriche mostrano una marcata im-pronta di originalità, i colori si avvicendano in una trama più o meno fitta, costruiscono le immagini, le lascino vedere o intravedere, sembra che tentino di riassorbirle nel loro vorticare continuo; strappi di gialli, di rossi, di blu, marroni chiari, fremiti e tracce di bianco si alternano in una vicenda tutta nuova che sveglia interesse, fascino, che impiglia e imprigiona il fruitore. Talvolta segni densi, dei tracciati, possono correre nel quadro a delimitare un volto o una figura. Come a fermarli, a renderli persistenti nel fruire cromatico.”
Le sue opere si trovano presso collezioni private e pubbliche in Italia e all’estero.

Labirinto, 1984 – olio su tela, cm 80×100
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento