Nata a Lima in Perù.
Ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Lima dedicandosi, in seguito all’insegnamento.
Nel 1986 ha vinto una borsa di studio e si è trasferita in Italia a Firenze dove ha aperto il proprio studio. Molte delle sue opere sono esposte nelle chiese di Firenze e Roma, alcune in particolare: La Madonna della nuvola e il Cristo dei miracoli nella chiesa di Settignano; la Madonna degli emigranti nella chiesa di Santa Lucia-Roma. è autrice di vari murales con soggetti sacri di cui uno presso nel chiostro della chiesa di San Marco che fa parte del Museo del Beato angelico e altri tre in provincia di Roma a Peschiera, San Paolo e Rieti.
Ha ricevuto negli anni numerosi premi in Perù Italia e Svizzera come Il Fiorino a Firenze e il Premio di pittura murale Il Cicolano dei briganti sul muro a Roma. Ha partecipato a diverse biennali e a mostre internazionali in palazzi prestigiosi e musei. Ha fondato l’Associazione onlus Ayni laboratorio dedicato all’interculturalità. Ha pubblicato il testo Ayni lo spirito del colibrì sulla spiritualità e la tradizione Inka Q’ero. Ha coinvolto nelle sue iniziative le varie istituzioni a livello regionale, nazionale e internaziona-le. Offre costantemente sostegno materiale e psicologico alle famiglie peruviane in patria e anche a quelle residenti in Italia. Le sue iniziative mirano al recupero dell’anima peruviana e delle sue tradizioni nell’arte, nella danza e nella letteratura popolare di cui lei si fa interprete rielaborandole nell’esperien-za didattica presso la scuola italiana.
Ha collaborato con l’Assessorato alla Accoglienza e Integrazione di Firenze.
Organizza laboratori di scambio culturale dedicati alla gastronomia e corsi di tessitura tradizionale con ragazzi della scuola peruviana, finalizzati a creare future opportunità lavorative. Nel 2001-2009 è stata nominata a Torino e Biella Donna della pace. Collabora da anni con il Consolato Generale del Perù di Firenze.

I figli del mondo, 1994 – olio su tela, cm 100×100
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *