Nato a Scorzè (Venezia) nel 1949, vive e lavora a Verona dagli anni ’70.
Pittore e maestro d’arte, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Venezia nel corso di pittura con Bruno Saetti, è stato docente di Discipline Pittoriche presso l’istituto Statale d’Arte di Verona fino al 20008. Dal 1970 esordisce con un’intensa attività artistica realizzando un imponente numero di mostre perso-nali in Italia e all’estero. Una selezione fra le piu’ importanti lo vede presente sul territorio nazionale. A Venezia: Galleria Il Traghetto, Galleria De Luca, Galleria Bevilacqua La Masa, Centro culturale Scoleta S.Zaccaria, Sala Espositiva Einaudi Mestre; a Treviso: Villa Albrizzi Franchetti, Pregaziol, Ca Lozzio Oder-zo, Galleria Piranesi, Galleria Sintesi, Galleria La Cave; a Savona: Galleria I Portici; a Belluno: Galleria de Luca; a Trento: Galleria M.Fogolino; a Verona: Palazzo Guarienti Valeggio sul Mincio, Sala EspositivaRenato Birolli, Galleria d’Arts Nouveaux, Galleria Cinguetti, Centro Fiera; a Vicenza: Galleria Civica d’Ar-te moderna Palazzo dei Capitani Malcesine, Museo Casa bianca, Studio Pozzan; a Gorizia: Caffè Teatro; a Rovigo: Salone del Grano; a Roma: Galleria Gravitex, Centro di Sarro; a Padova: Arte 90,a Bologna: Arte Fiera, Galleria Artespaziodieci, Galleria Gnaccarini; a Firenze: Fortezza da Basso, Caffè Storico Let-terario Giubbe Rosse; a Cremona: III Biennale d’Arte Padana; a Rieti: Pinacoteca Provinciale; a Reggio Emilia: Palazzo Ruini; a Udine: Grand Hotel president Spilimbergo, Centro Friulano Arti plastiche, Bi-blioteca comunale Maniago; a Pisa: Galleria Il Navicello; a Torino: Artissima; a Mantova: MAM di Gazol-do degli Ippoliti, Palazzo della Cultura Bozzolo; a Milano: Circolo Ricreativo culturale Giussano, Palazzo Terragni Lissone; a Pordenone: Villa Sulis Castelnovo del Friuli, AISM Cordenons.
Del 2009 la mostra Wanted Rouge a Verona dove, per l’occasione, viene esposta Wanted Rouge, l’ulti-ma collezione di Paolo Favaro.
Numerose le esposizioni anche a livello internazionale tra cui Russia: Sterlitamak presso Italian Team; Svezia: Stoccolma presso Art Fire Sollentuna; Francia: Chamalieres presso la Galerie Municipal Musee d’Art Contemporain, a Royat presso la Gallerie Municipal, Feur presso Lycè De La Mair; Austria: Vienna presso la Gallerie Kunsther hause; Giappone: Otaru, Hokkaido presso Otaru Venetian Art Museum. Solare, estroverso e sensibile Paolo Favaro fa della sua arte la sua testimonianza di vita. Ogni sua opera colpisce e coinvolge concedendo all’osservatore di evadere in una dimensione fuori da regole di spazio e tempo, un mondo astratto di colori e forme armonicamente fuse e combinate tra loro. La sua visione e interpretazione dell’arte lo rendono unico nel suo genere.

La nave di carta, 2003 – acrilico su tela, cm 60×60
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *